merenda sinoira

Désolé, cet article est seulement disponible en Italien, Anglais Américain et Espagnol Européen. Pour le confort de l’utilisateur, le contenu est affiché ci-dessous dans la langue par défaut du site. Vous pouvez cliquer l’un des liens pour changer la langue du site en une autre langue disponible.

24 e 25 settembre, dalle 18 alle 24: merenda sinoira

La Valle della Loira è una delle regioni vinicole più interessanti della Francia. Estesa su un territorio piuttosto vasto con caratteristiche ambientali variegate, produce diversi stili di vini, bianchi e rossi, rosati e spumanti e perfino vini dolci.

Lo Chenin Blanc, uno dei vitigni più importanti della valle, è capace di sviluppare vini di grande classe e longevità.

Il Domaine Huet è una star incontrastata della denominazione Vouvray. Creata nel 1928 da Victor Huet, oggi l’azienda copre 35 ettari, interamente coltivati a Chenin Blanc e ripartiti essenzialmente su tre proprietà. Grande estimatore della cultura biodinamica e della valorizzazione del “terroir”, il Domaine Huet ha l’ambizione di presentare vini che sintetizzano il carattere del vigneto e dell’annata. Il Clos du Bourg è un vigneto di 6 ettari circondato da un muro in pietra e si trova a diretto contatto con la roccia calcarea. La sua vinificazione è molto tradizionale: il mosto fermenta in botti di rovere di varia capienza, le fermentazioni si sviluppano per circa 2 mesi e sono attivate esclusivamente da lieviti indigeni.

Il Domaine du Clos Naudin produce 5 tipologie di vino che corrispondono a selezioni e non a espressioni parcellari. Le prime raccolte sono destinate al Vouvray sec. Quello che caratterizza i vini di Clos Naudin è l’intensa acidità malica, colonna vertebrale dei vini, che dà complessità e garantisce un lungo invecchiamento.

Il Domaine St. Nicolas, fondato nel 1960 a pochi chilometri dall’Oceano Atlantico, contribuisce a definire le caratteristiche uniche dei vini di questa zona. Al terreno e all’oceano si unisce dal 1995 la filosofia biodinamica a completare la complessità di questi vini. Assenti, sia in vigna che in cantina, diserbanti, fertilizzanti o prodotti chimici di sintesi, sostituiti da composti biodinamici e preparati a base di erbe. La vendemmia è fatta interamente a mano; selezione dei mosti e parziale macerazione sulle bucce precedono la fermentazione, che avviene con lieviti indigeni in vasche di acciaio inox.

 

I vini di questi produttori saranno in degustazione il 24 e 25 settembre per la Merenda Sinora di Quadre e I Binari del Gusto, la macelleria di Via Nizza insignita del titolo di Maestro del Gusto da Slow Food e dalla Camera di Commercio di Torino. I Maestri del Gusto sono quei produttori agricoli o artigiani che, conferendo valore al territorio e alla sua tradizione, sanno riconoscere l’esigenza di un consumo informato e di qualità. Sarà Paolo a selezionare i prodotti per la vostra merenda sinoira. All’organizzazione collabora anche Triple « A ».

Oltre al sabato dalle 18 alle 24, in occasione del Salone del GusTo Quadre vi aspetta eccezionalmente anche domenica 25, sempre dalle 18 alle 24.

la scelta:

Domaine Huet, Vouvray Clos du Bourg 2011 sec (calice): 6 €

Domaine Saint Nicolas, Le Haut des Clous 2012 (calice): 4 €

Domaine du Clos Naudin, Vouvray 2014 sec (calice): 5 €

Selezione di salumi e formaggi: 12 €

 

Per l’occasione Quadre propone un prezzo scontato per l’acquisto delle bottiglie:
Nicolas Joly, Coulèe de Serrant 1996: € 140,00
Domaine Huet, Clos du Bourg 1998: € 55,00

merenda sinoira
logo
yellow button background
fuori carta